Le città visibili. Spazi urbani in Italia, culture e trasformazioni dal dopoguerra a oggi

Le città visibili. Spazi urbani in Italia, culture e trasformazioni dal dopoguerra a oggi

Tra le cause che hanno determinato lo sviluppo urbano e un'autentica rivoluzione culturale nelle maggiori città italiane, gli autori individuano il flusso migratorio degli anni cinquanta e quello attualmente in corso, che coinvolge migranti provenienti da ogni continente e cittadini ospitanti profondamente disorientati. Per Lumley e Foot le città italiane hanno assunto l'aspetto di vere metropoli solo in tempi recenti, da quando cioè accolgono un autentico tessuto sociale multietnico. Tra gli altri argomenti trattati nel libro spiccano la cultura giovanile degli anni cinquanta a Milano, immigrazione e nazionalismo, architettura e utopia nella Torino anni sessanta, la riconfigurazione di piazza Plebiscito a Napoli e i paesaggi postindustrali del nord Italia. Alcune pagine descrivono la Milano che nel 1960 si affaccia alla modernità con il grattacielo Pirelli e la torre Velasca, o le sue periferie desolate onnipresenti nei gialli di Giorgio Scerbacenco. Altre propongono immagini emblematiche della storia del cinema. Il volume raccoglie saggi di Sergio Pace, Gianfranco Petrillo, John Foot, Laura Maritano, Mary Louise Lobsinger, Robert Lumley, Claudia Nocentini, Giuliana Pieri, Sandra Ponzanesi, Enrica Capussotti, Abele Longo e Pippo Ciorra.

Spazi urbani in Italia, culture e trasformazioni dal dopoguerra a. Review 1:Bella collana, i bimbi apprezzano il formato di poche pagine bene illustrate con pochi testi.

in italiano come «Le città visibili.

Spazi urbani in Italia, culture e trasformazioni dal dopoguerra ad oggi. Le città visibili. Tra le sue ultime pubblicazioni: Milano dopo il miracolo: biografia di una città (Feltrinelli, 2003), Modern Italy (MacmillaniPalgrave, 2003) e Calcio. Tra le cause che hanno determinato lo sviluppo urbano e un'autentica rivoluzione culturale nelle maggiori città italiane, gli autori individuan. : la slitta di. Spazi urbani in Italia, culture e trasformazioni dal dopoguerra a oggi. immigrati dal meridione d Italia nel dopoguerra,. Le città visibili. Spiccano Porta Nuova con i suoi nuovi spazi urbani,. Le periferie sono aree di bordo, terre di confine, talvolta veri spazi di transizione tra città e territorio, a volte vere e proprie cerniere a. Spazi urbani in Italia, culture e trasformazioni dal dopoguerra a oggi,. A tutt’oggi la street art – talvolta chiamata spray art o aerosol art quando le opere vengono realizzate con le fatidiche bombolette – è considerata per scenari, temi, situazioni e soprattutto obiettivi, una forma di espressione atta a contrastare la spersonalizzazione delle grandi aree metropolitane e conquistare una maggiore … Programma dettagliato e risultati di apprendimento attesi. cogliendone i caratteri urbani, le trasformazioni e i segni.